I DIARI DELL'AMMINISTRATORE N° 10 DEL 17/01/2015

Con il 2014 ormai alle spalle è il caso di fare dei bilanci su questi primi mesi di nuova governance a Messinambiente. A dicembre, in assemblea dei soci, ho presentato la relazione sul lavoro svolto in questi primi mesi di lavoro a Messina, questa settimana ho fatto la stessa cosa in Commissione ambiente e Bilancio del Consiglio comunale, attività e bilancio che vorrei condividere anche con i lavoratori con cui è stato possibile fare grandi passi avanti, con la città per i risultati non da poco costruiti con la cittadinanza e discutere degli obiettivi ancor più ambiziosi che abbiamo per i prossimi mesi.

Diamo uno sguardo all’indice della Relazione:

Analisi (personale; automezzi; squilibrio strutturale, costi ed efficienza;Corrispettivo del servizio; Una società che nasce mista e che oggi è tutta pubblica; gli altri soci, la Somer, le discariche, Nebrodi Ambiente, l’Amministrazione giudiziaria; la difficile e travagliata determinazione del canone di servizio – conseguenza; la messa in liquidazione; la fase attuale – dal 19 marzo 2014 e le priorità di intervento).

Ricostruzione di Messinambiente - normalizzazione gestione aziendale (Procedure, programmazione, revisione costi; Organizzazione aziendale – organigramma; CODIR; Riorganizzazione;  Taglio costi; Appalto esterno manutenzione cassonetti; Rassegna stampa; Numero verde e gestione ingombranti; Acquisti – incarichi cosa cambia con il 2014; Regolamento Acquisti; Albo fornitori; Contratto Verde, sfalci e potature; Sicurezza sul lavoro; Tettoia per l’Area di Trasferenza Pace; Conseguenze e prospettive future di miglioramento; Amministrazione – finanza e controllo; Redazione budget entro il 31.12 dell’anno precedente; La contabilità industriale mensile; Il magazzino fiscale; Il monitoraggio del contenzioso; Il Monitoraggio dei sinistri; Impianti;  Piattaforma di trasferenza di Pace; Impianti di interramento controllato (discariche); Deposito mezzi e officina; Raccolte differenziate; Isole ecologiche; Riciclo Verde; Porta a porta (PaP); Realizzazione Piazzole di Conferimento Presidiate P.C.P. o Eco Punti; Olii Vegetali; Toner; Uffici Pubblici; Lidi sostenibili; Vigili Urbani e conferimenti impropri; Materiale Organico; Riciclo; Sicurezza; Risoluzione della emergenza rifiuti)

Taormina (Finanziamento regionale; Riorganizzazione dei servizi; Turismo rifiuti zero; Comunicazione e partecipazione; Isola ecologica;)

Bilancio e Prospettive – Conclusioni

Questa Relazione vuole essere uno strumento di trasparenza per indicare da dove siamo partito e che cosa Messinambiente è riuscita a fare in questi primi mesi, rivoluzionando completamente la propria organizzazione e iniziando a costruire cambiamenti importanti sui propri servizi. Sono questi solo risultati iniziali di un percorso dove ancora moltissimo è in costruzione ma che i cambiamenti etici e strutturali concretizzati permetteranno di continuare verso gli altri traguardi con ancora più forza e partecipazione.

Messinambiente è un’azienda totalmente pubblica e di conseguenza pagata dai cittadini, la cittadinanza è dunque la proprietà dell’azienda. Proprio per questo entro le prossime settimane vogliamo organizzare uno specifico evento pubblico per dare il via all’”Assemblea dei pubblici proprietari” in cui chiunque possa sentirsi partecipe di questo percorso di difficile ma importante cambiamento che vuole lasciarsi alle spalle le emergenze e costruire un percorso positivo nella gestione dei rifiuti in città.

Scarica il documento in PDF